STORICO ACCORDO GREEN TRA CINA E STATI UNITI

Cina e Stati Uniti hanno finalmente deciso di unire le forze e firmare insieme l’accordo di Parigi Cop21 che riguarda il cambiamento climatico. Il trattato in questione punta alla riduzione dei gas serra e la ratifica da parte dei due paesi che più inquinano al mondo. L’accordo tra il presidente cinese Xi Jinping e Barack Obama rappresenta una tappa importate per contenere il riscaldamento climatico globale. È questo, ha detto il capo della Casa Bianca, “il momento in cui abbiamo finalmente deciso di salvare il nostro pianeta”. Il presidente ha espresso apprezzamento per la “leadership” mostrata da Usa e Cina: molti altri Paesi “devono ratificare formalmente l’accordo” perché non ci siano più ritardi.

Il trattato di Parigi è il primo accordo sul clima in cui tutti i paesi si sono impegnati in modo attivo per ridurre le emissioni serra. L’obbiettivo più ambizioso sarà il blocco della crescita della temperatura “ben al di sotto dei 2 gradi” rispetto all’era preindustriale e si deve fare tutto lo sforzo possibile per non superare 1,5 gradi. Inoltre i paesi industrializzati si sono impegnati ad alimentare un fondo annuo da 100 miliardi di dollari per il trasferimento delle tecnologie pulite nei paesi non in grado di fare da soli il salto verso la green economy.

“Non si tratta di una battaglia che ogni singolo Paese, per quanto potente, può fare da solo – ha aggiunto Obama -. Un giorno potremo vedere tutto ciò nel momento in cui finalmente decideremo di salvare il pianeta”. Xi ha espresso l’auspicio che l’esempio dei due paesi possa essere lo sprone per altre nazioni affinché comincino a mettere in atto decisioni e azioni significative. L’azione congiunta di Washington e Pechino potrebbe portare all’operatività dell’accordo di Parigi entro la fine dell’anno, molto prima dei tempi inizialmente previsti.

Maggiori info su repubblica.it